Perché Professionisti



AFFIDARSI A DEI PROFESSIONISTI

Ricevere assistenza infermieristica di qualità significa affidare la propria salute a professionisti che rispondono alle caratteristiche del codice deontologico dell’infermiere nonché al profilo professionale decretato dal Ministro della sanità (D.M. n° 739 del 14.09.1994).

L’infermiere, secondo il decreto ministeriale, è il professionista sanitario che, in possesso della laurea abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale (IPASVI) è responsabile dell’assistenza infermieristica nelle attività di prevenzione, cura, riabilitazione e di palliazione. All’infermiere è affidata la responsabilità di identificare i bisogni dell’assistito e di pianificare, gestire e valutare gli interventi assistenziali necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati per mantenere o migliorare lo stato di salute e la qualità di vita della persona assistita. L’infermiere, infine, svolge la propria attività professionale in strutture sanitarie pubbliche o private, nel territorio e nell’assistenza domiciliare, in regime di dipendenza o libero professionale.

Spesso capita di affidare la propria salute in mano a persone che non possono essere considerati professionisti, anche solo per piccoli interventi come le iniezioni. Piccoli gesti che possono nascondere rischi e imprevisti che non possono essere lasciati al caso. Per questo motivo ci teniamo a sostenere l’importanza dell’infermiere anche nella quotidianità e nei piccoli gesti che caratterizzano la vita delle persone. Aiutaci a ridurre gli effetti di persone che si presentano come infermieri pur non essendolo ed affida la tua salute nelle mani di professionisti, chiedi sempre il tesserino di iscrizione all’albo degli infermieri e verificane l’iscrizione sul sito della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI.

I commenti sono chiusi