Assistenza Infermieristica

L’assistenza infermieristica è una disciplina focalizzata sull’assistere e prendersi cura dell’individuo sano o malato, della famiglia e della comunità, per ottenere, riottenere e mantenere salute e funzionalità ottimali. L’assistenza infermieristica è pianificata, operata, diretta e valutata da un professionista sanitario: l’Infermiere che ne è responsabile unico. “Funzione specifica dell’infermiere è quella di assistere l’individuo, sano o malato, per aiutarlo a compiere tutti quegli atti tendenti al mantenimento della salute o della guarigione (o prepararlo a morte serena) –atti che compirebbe da solo se disponesse della sua forza, della volontà, o delle cognizioni necessarie- e di favorire la sua partecipazione attiva in modo da aiutarlo a riconquistare il più rapidamente possibile la propria indipendenza” (Virginia Henderson). Oggi più che di assistenza infermieristica si parla di processo di assistenza.

Il processo di assistenza

L’assistenza è la disciplina che consente al professionista adeguatamente formato di rilevare e rispondere al bisogno di salute attraverso l’utilizzo della strategia del risoluzione dei problemi. Il processo di assistenza consiste nella presa in carico dell’individuo che presenti un bisogno di salute.

È generalmente considerato come un approccio sistematico di risoluzione del problema che viene utilizzato nell’assistenza infermieristica individualizzata. È utilizzato dagli infermieri per identificare e trattare le risposte umane a problemi reali o potenziali, ed assisterli.

Esso possiede le seguenti caratteristiche:

  • modello per erogare assistenza infermieristica ai pazienti alle famiglie e alla comunità;
  • è ordinato e sistematico;
  • è interdipendente;
  • offre assistenza individualizzata;
  • è centrato sul paziente e sui suoi punti di forza;
  • il suo uso è appropriato in tutto l’arco della vita;
  • può essere usato in tutti gli ambienti.

Il processo d’assistenza ha come importanza:

  • Promuove la collaborazione tra le varie discipline e figure professionali,
  • Incoraggia la partecipazione del paziente e promuove la sua autonomia,
  • Spiega agli altri le funzioni di un infermiere,
  • Promuove l’assistenza personalizzata,
  • È efficiente (miglior rapporto costo-beneficio).

Fasi del processo di assistenza

Le fasi del processo di assistenza sono:

  • Accertamento: nel processo di assistenza l’accertamento è la raccolta sistematica di dati soggettivi e obiettivi, con lo scopo di esprimere un giudizio infermieristico clinico su un paziente.
  • Diagnosi: diagnosticare le risposte umane a dei problemi di salute reali o potenziali, è la seconda fase del processo. Le diagnosi sono gli atti clinici dell’identificazione dei problemi ma anche la definizione di tali problemi.
  • Problemi collaborativi: problema che l’infermiere deve riconoscere e risolvere in collaborazione con le altre figure sanitarie.
  • Identificazione degli obiettivi: questa è una fase integrale, che porta a considerare i problemi e a usare i punti di forza del paziente nella pianificazione degli interventi.
  • Pianificazione: questa fase riguarda la preparazione di un piano di assistenza che sovrintende e coordina le attività dell’equipe nell’erogazione dell’assistenza.
  • Attuazione: questa è la fase attiva del processo di assistenza. È l’inizio reale del piano e il riconoscimento delle azioni infermieristiche e delle risposte del paziente a queste azioni.
  • Valutazione: si riferisce al giudizio: l’infermiere scopre perché il piano di assistenza è stato un successo o un fallimento. L’infermiere valuta le reazioni del paziente agli interventi e giudica se l’obiettivo è stato raggiunto.

I commenti sono chiusi